RaspberryPi, le basi : Cos’è e cosa non è. #1


Informatica / giovedì, Marzo 26th, 2020

Raspberry Pi è un fantastico computer, ma non come lo intende la maggior parte della gente.

E’ nato con l’obbiettivo di fornire un computer economico in ambito educativo, quindi non sempre userà gli ultimissimi sistemi tecnologici, anche se con Raspberry Pi 4 hanno fatto una bella svolta.

Ti starai chiedendo cosa farne. RaspberryPi ha una cosa che adoro, le porte GPIO.

Quindi cosa sono le porte GPIO? una interfaccia per unire il mondo virtuale a quello reale, con una semplicità fantastica, grazie alla libreria GPIOZero e tutte quelle che ruotano intorno al mondo linux.

RaspberryPi ha un vantaggio enorme rispetto ai suoi concorrenti, la community mondiale che le ruota attorno. Punto focale del mondo RaspberryPi la community fornisce un’ infinità di supporto, guide, idee e materiale gratuitamente in molti linguaggi differenti.

Nato per l’educazione il suo portale ruota intorno a questo, non è il classico eCommerce, non è quello il suo scopo. Lo scopo della fondazione RaspberryPi è diffondere la conoscenza e dare acnhe ai paesi poveri, gli strumenti per imparare.

Caratteristiche RaspberryPi

  • Piccolissimo, il più piccolo è il Pi Zero, quindi anche meno prestante rispetto al RaspberryPi normale.
  • Economico, il RaspberryPi PiZero può partire anche da 5€.
  • Porte GPIO, in grando di gestire sensori, motori, HAT.
  • Fino a 4 GB di Ram, ma destinata ad aumentare con i modelli futuri.
  • Ben due porte micro HDMI per collegare due display 4K.
  • Porte USB 3 ad altissima velocità, perfetta per creare un Nas e Media Center per i tuoi film preferiti.
  • Avviabile tramite rete, chiavetta usb o schedina micro SD.
  • Vari sistemi operativi tra qui scegliere, GNU/ Linux, Windows IoT, RISC. Di solito si preferisce Raspbian.

Idee d’uso del RaspberryPi

Quindi che farci? RaspberryPi offre la possibilità di fare moltissime cose, i siti come Hackster sono ricolmi di progetti da poter creare, dal principiante al livello esperto.

Facciamo una piccola lista dei più richiesti.

  • Media Center. Vuoi usarlo come server per i tuoi Film e musica? Dai un occhiata a Kodi o OpenElec.Consigliamo il Raspberry Pi4 con 4GB.
  • Nas. La richiesta di condividere dischi usb in rete, aumenta sempre di più. Prova OpenMediaVault o semplicemente Raspbian con Samba. Consigliamo il Raspberry Pi4 con 4GB.
  • Automazioni Iot. Molto gira intorno alla sensoristica, e tutti questi dati vanno gestiti e monitorati. Collega sensori e dispositivi alle porte GPIO e sfrutta i mille servizi disponibili.
  • WebServer. Vuoi installare il tuo webserver personale, molti preferiscono NGIX per il ridotto uso di risorse.
  • Educazione. Parti da Scratch e prosegui con Python, Java e tutti il linguaggi di programmazione di cui hai sentito parlare.

Cosa Non è RaspberryPi

Uno dei motivi per cui molti inesperti cercano il RaspberryPi è avere un nuovo pc Desktop pagando meno di 50€.

Non è un sostituto del tuo computer fisso. Ha un processore ARM, come i tablet quindi significa ottimo risparmio energetico con l’assenza di funzionalità tipiche dei processori da pc, compresa la potenza.

Con il Raspberry 4 hanno portato la ram a 4GB, pari ai pc desktop, ma purtroppo non è sufficiente per decretarne un uso classico del pc, per ora.

Seguiteci per il seguito di questa rubrica su RasberryPi le basi.

I dispositivi che ho provato negli anni