Recensione: Display 5″ Touch WaveShare su RaspberryPi


Informatica / martedì, Febbraio 25th, 2020

Fino a che punto hai letto la rubrica “Raspberry Pi, le basi” ?

Dai ammettilo, hai il tuo Raspberry Pi pronto ai posti di partenza, ma stai già pensando che un display non sarebbe male.

In redazione abbiamo acquistato da Amazon un bel display 5″ della WaveShare adatto al nostro Raspberry Pi.

E’ il mio primo display per il Raspberry Pi, che emozione ! Finalmente potrò crearmi la mia interfaccia web touch.

Per cosa vorresti usarla?

NodeRed mi ispira molto, facile e veloce, oppure seguendo il mio tutorial su Grafana e Cronograf potrei aver le metriche sottocchio dei miei vari servizi e server sparsi per il mondo.

Ciao OVH ! Se ti avanzasse una VPS, non farti problemi a donarne una alla causa. Sarebbe perfetta per Cronograf e NodeRed…

Tu come useresti un display 5″ Touch?

E’ sufficientemente grande da essere utilizzabile per molti scopi, mentre l’alimentazione presa dal Raspberry Pi è un vantaggio in più. In caso di problemi col classico lampo giallo, verifica di avere un alimentatore di buona qualità ed abbastanza potente (guarda la voce Ampere), altrimenti usane uno dedicato per il display.

Caratteristiche Display

Le caratteristiche sono

  • Risoluzione: 800 x 480, non ci guarderai Netflix, ma ottima per le dashboard, o un Carputer .
  • Touch Resistivo, funziona bene anche se lo usi a bordo macchina sui CNC, c’è pure il pennino.
  • Interruttore per la Retroilluminazione: ottimo per il risparmio energetico, metti che vai in giro con Kali linux ad hackerare la gente…
    A proposito, non perderti i nostri articoli su Kali Linux.
  • Contatti placcatti in oro, cosi quanto lo dismetti, fai un anello per la signora. E si, anche la qualità delle correnti migliora notevolmente.
  • Jack per connetterlo al Raspberry Pi, fantastico perché riduce al minimo l’ingombro e rende stabile il tutto.
  • Ha l’attacco per fissarlo direttamente ai pin per il controllo touch sulle GPIO. Nel caso volessi usare più porte, semplicemente collega il display con i cavi dupont e hdmi.

Sono arrivate due confezioni, la prima contente il display con serigrafato:

display waveshare

5Inch HDMI LCD v2 800×480 Pixel
XPT2046 Touch Controller

Nel DVD troveremo i manuali, l’immagine Raspbian già pronta e librerie varie.

Come ultima parte della prima confezione c’è il connettore HDMI per collegare il display al Raspberry Pi, non essendo flessibile darà maggior compattezza e robustezza all progetto.

La seconda confezione, contiene la cover per il display, in plastica nera marchiata al laser, per segnare, in base al modello, dove posizionare le viti.

display cover

Tutti i materiali sono imballati abbondantemente, ed il plexiglass è coperto dalla pellicola cartacea.

Connessioni

display contatti

Lo connessione dell display Waveshare 5″ è estremamente facile, sarà sufficiente portare la porta hdmi al pari di quella del Raspberry Pi e connettere le porte GPIO, e successivamente il plug HDMI.

Il plug HDMI permette di portare il segnale video, lo so mi dispiace, niente audio, ma poverino, non ha le casse integrate.

I vari pin GPIO invece serviranno per l’alimentazione, che prenderà dal Raspberry Pi, ed a gestire la parte Touch tramite i pin qui sotto:

PIN Simbolo Decrizione
1, 17 3.3V alimentazione
2, 4 5v alimentazione
3, 5, 7, 8, 10, 11, 12, 13, 15, 16, 18, 24 NC Non Usati
6, 9, 14, 20, 25 GND Comune
19 TP_SI Inserimento dati SPI del Touch Panel
21 TP_SO Uscita dati SPI del Touch Panel
22 TP_IRQ Interruzione del Touch Panel, livello basso mentre il Touch Panel rileva il tocco
23 TP_SCK clock SPI del Touch Panel
26 TP_CS Selezione chip touch panel, attivo basso

Ce ne sono molti occupati e non usati, per usarli, potresti collegare il monitor alle porte GPIO con i cavi Dupont e l’hdmi con un cavo. Perderai compattezza, guadagnerai porte libere.

Installazione software display

display waveshare

Tutto collegato e pronto? Fantastico!

Qui la vita ti pone un bivio….

Io non ho dubbi, voglio smanettare!

Via di Raspbian , attualmente alla versione Buster, quindi in futuro forse qualche comando potrebbe differire.

Riepilogo rapido per installare Raspbian:

  1. scarica Raspbian, Full se vuoi sfruttare appieno il display.
  2. ancora compresso caricalo nella microsd o usb tramite Balena.Etcher.
  3. da Windows, nella partizione /Boot io creo sempre un file vuoto chiamato ssh, il mio fedele file wpa_supplicant.conf .

Per usare il nostro display Waveshare, apriamo il file /Boot/config.txt con un editor serio, tipo notepad++ e aggiungiamo le seguenti righe alla fine.

RaspberryPi 4 MeloPero

Se si utilizza il display LCD con Raspberry Pi 4B, è inoltre necessario  decommentare la riga

dtoverlay = vc4-fkms-V3D

dal file config.txt

Una volta avviato Raspbian e completato il primo avvio, eseguiamo il classico

sudo apt update ; sudo apt upgrade -y

Niente panico se compare una barra bianca sul monitor, non è rotto, mancano solo i driver, procedi con la guida in tranquillità, io avevo preso un colpo!

E’ giunta l’ora di installare i driver touch, che attualmente non dovrebbero essere attivi.

Cloniamo la repository , diamo permessi di esecuzione ed avviamo l’installazione, che necessiterà di un riavvio.

git clone https://github.com/waveshare/LCD-show.git
cd LCD-show
chmod +x LCD5-show
./LCD5-show

La repository contiene molti modelli di display, e leggere il readme in github può dare sempre notizie utili.

Calibrazione Touch

In Raspbian Full nel menù Preferences, Calibrate Touchscreen, potrete eseguire la procedura di calibrazione ed infine incollare lo snippet fornito, nel file

/etc/X11/xorg.conf.d/99-calibration.conf

Nel caso mancasse quest’ applicazione sarà installabile tramite

Basta essere sicuri che evdev.conf abbia un numero maggiore di 40-libinput.conf. Ad esempio, rinominare 10-evdev.conf in 45-evdev.conf. questo forza evdev a caricarsi dopo libinput.

Questo LCD può essere calibrato utilizzando un programma chiamato xinput_calibrator che può essere scaricato da Xinput-calibrator_0.7.5-1_armhf o da github.
Estrai e copia il software Xinput-calibrator_0.7.5-1_armhf.deb (scrivi la versione attuale al posto di 0.7.5-1) nella home di del tuo Pi, o dove preferisci.
Installalo con i comandi:

sudo dpkg -i -B xinput-calibrator_0.7.5-1_armhf.deb
ovviamente cambia il numero in base alla versione aggiornata che troverai.
qui
https://www.waveshare.com/wiki/File:Xinput-calibrator_0.7.5-1_armhf.zip

La procedura di calibrazione è banale, col pennino premi le quattro crocette che compariranno nel display.

La mia opinione

melopero raspberry pi

Il display anche senza calibrazione era già pronto a funzionante, reagisce molto bene ed la risoluzione permette di mettere abbastanza pulsanti per un pannello di comando o grafici dashboard, più avanti lo proverò con applicazioni reali, magari NodeRed o Cronograf. L’angolo di visione però non è il massimo, ma neanche pessimo. Il riflesso non l’ho provato, perché preferisco tenere la pellicola di fabbrica, ma consiglio di applicarne subito una adatta ed antiriflesso per evitare di rovinarlo.

Sono pienamente soddisfatto di questo display 5″ di Waveshare e mi piace molto il supporto in plexiglass che vendono, poi se hai una stampante 3D puoi divertiri a creane di personalizzati.

Per chi volesse farne un uso MediaCenter, forse opterei per risoluzioni maggiori, per applicazioni IoT ed industrali lo trovo perfetto.

Per l’acquisto noi lo abbiamo comprato da Amazon a questo link .